Obiettivo Fenice: a Massarosa fotografia al femminile

C’è tempo fino al 20 gennaio per visitare la mostra Obiettivo Fenice, la forza creatrice della donna, con gli scatti di 23 fotografe

 

Una mostra fotografica tutta al femminile, per raccontare le donne e l’arte. Si intitola Obiettivo Fenice, la forza creatrice della donna, e ospita gli scatti di 23 fotografe. La sede è la “Brilla” di Massarosa, alle porte del parco naturale (via Pietra a Padule 1184, Quiesa).

Dopo l’inaugurazione del 5 gennaio, può essere visitata nei fine settimana, e quindi il 12 e 13 e il 19 e 20 gennaio.

La mostra

La mostra nasce da un’idea di Luca Rossi e Luca Chelucci. A organizzare il progetto un gruppo composto da Alessandra Fava, Alessandra Cerasomma, Marzia Francesconi e Aurora Darianna Martini.

Il titolo gioco su doppio significato della parola obiettivo: come strumento per realizzare fotografie, e come scopo, proposito. E fa riferimento alla Fenice, uccello mitologico sacro agli Egizi, capace di morire bruciato e rinascere.

Al centro della rassegna due filoni legati tra loro: la donna, e la sua fatica a emergere e a trovare un posto nella società, e l’arte nelle sue molteplici espressioni (fotografia, teatro, musica, danza, scrittura).

 

Gli eventi

La mostra è affiancata da una serie di eventi collaterali, incontri e spettacoli.

In particolare, sabato 12 alle 15,20 il fotografo Marco Barsanti terrà una conferenza dal titolo Obiettivo al femminile.
E alle 17 la scuola di danza Fuoricentro, con la guida di Arianna Cannoletta, si esibirà in una Danza del ventre.

Domenica 13 gennaio, Romina Bramanti terrà la prima parte del suo intervento sul tema Metamorfosi dell’amore.
Alle 17 la scuola Tutto Danza di Massarosa e Il gruppo di giovani attori si esibiranno in uno spettacolo di danza moderna e teatro.

Sabato 19 gennaio, alle 15,30, Fabio Pierotti, trainer di logosintesi e counselor relazionare, parlerà di Le parole che creano la vita.
Seguirà, alle 17, una conferenza sul tema Uscire dalla violenza si può: prevenzione e contrasto, a cura della Casa delle donne di Viareggio.

Infine domenica 20 gennaio, alle 15,30 sarà in scena lo spettacolo teatrale Storie di donne, con Simona Generali e Rosita Biagini.
Alle 16,30 la seconda parte dell’intervento di Romina Bramanti sulle Metamorfosi dell’amore.
E alle 17 la conferenza dell’archeologo Andrea Samueli su I miti femminili nell’antica Roma, a cura del Gruppo archeologico massarosese.

 

Foto di Aurora Darianna Martini