Olio e vino: a Seravezza appuntamento con Enolia

Sabato 14 e domenica 15 maggio 2022 torna a Seravezza Enolia, mostra mercato dedicata al vino e all’olio e alla gastronomia. Ma anche ad arte e cultura

Torna, nell’area di Palazzo Mediceo a Seravezza, Enolia, tradizionale manifestazione, giunta alla 21ma edizione, dedicata ai prodotti gastronomici del territorio, e in particolare a olio e vino, ma anche all’arte e alla cultura.

Alla mostra mercato parteciperanno un centinaio di espositori.

Al loro fianco, scultori, fotografi, pittori e musicisti daranno vita a spettacoli e incontri, in cinque diversi luoghi della cittadina.

La Fondazione Arkad

Nell’area adiacente a Palazzo Mediceo, gli scultori Cynthia Sah e Nicolas Bertoux apriranno le porte dell’area espositiva della Fondazione: si potranno visitare le gallerie sotterrane e gli atelier degli artisti, e assistere a momenti interattivi nel giardino della Fondazione.

Per l’occasione gli scultori hanno creato Piattolia: una scultura in marmo leggero da poter usare come piatto per degustare vino, olio e cibo ma soprattutto da conservare come ricordo di Enolia.

Il Palazzo Mediceo

Le sale dei Medici ospiteranno la mostra fotografica Terra Tostada di Luca Romano, promossa dal Gruppo Iperfocale. Attraverso gli scatti in bianco e nero, l’autore racconta e documenta la tosatura delle pecore nei grandi allevamenti familiari sardi.

Il Cortile di Palazzo Mediceo

Lo spazio ospiterà la mostra del pittore piemontese Alessandro Colonnetta, per la seconda volta presente a Enolia con una sua personale di opere astratte legate al mondo del cibo.

Le Scuderie Granducali

Sabato 23 aprile, alle ore 12, sarà inaugurata la mostra fotografica Volti d’Europa, con opere dei fotografi Libero Musetti, Bettina Engel Albustin, Michaela Böhning Sutthoff e Klaus Dieker. La mostra ha alle spalle il gemellaggio tra i Comuni di Stazzema e di Moers, in Germania, e nasce dalle suggestioni provocate dai volti ritratti dei superstiti della strage di Sant’Anna di Stazzema.

Piazza Carducci

Il centro storico ospiterà L’uliveto effimero, una installazione di piante di ulivo che faranno da teatro a Fuorienolia: al termine delle giornate di sabato e domenica, la piazza si animerà con musica, aperitivi e spettacoli.