Per Trame Festival, la poesia tra erotismo e bellezza

Domenica 5 agosto a Palazzo Mediceo viene presentata la raffinata raccolta di liriche “Portolano del corpo” di Nicola Dal Falco ispirate al desiderio e alla bellezza femminile

di redazione

Una raccolta di poesie erotiche, dedicate al corpo femminile. È “Portolano del corpo”, terza raccolta di liriche che Nicola Dal Falco pubblica con La Vita Felice, la casa editrice milanese diretta da Gerardo Mastrullo e che il Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini presenta domenica 5 agosto a Palazzo Mediceo per Trame Festival.

«Il viaggio nel quale ci conduce Nicola Dal Falco», scrive Raethia Corsini Levi nell’introduzione alla raccolta «è disegnato su carte geografiche del desiderio non solo perché ci parla di un continente, il corpo, che rimanda alla brama, alla pulsione, agli appetiti, ma perché ogni pellegrinaggio è animato da un sentimento che spinge ad appagare un bisogno fisico, spirituale, esistenziale: un desiderio, appunto, ovvero l’Eros che, già nel suo significato più antico, è un’esperienza dei sensi, una specie di “festa percettiva”, secondo la convincente definizione della grecista Froma Zeitlin».

La serata nel cortile del Palazzo Mediceo di Seravezza sarà accompagnata dalle improvvisazioni all’armonica e alla chitarra di Vittorio Fioramonti, giovane musicista italo-argentino.

L’incontro inizierà alle 21,30, con ingresso libero

nella foto l’autore Nicola Dal Falco