Pietrasanta, Erio Forli e la fotografia della scultura a “Storie di gesso”

Sabato 30 novembre a Palazzo Panichi, per la rassegna “Storie di gesso”, incontro con Erio Forli e i segreti della fotografia

 

Tra botteghe artigiane e bozzetti dimenticati, Erio Forli, fotografo pietrasantino, racconta i segreti della sua professione e la sua volontà di salvare dall’oblio una parte importante della storia dell’arte e della cultura della scultura.

L’occasione è il prossimo incontro della rassegna Storie di gesso, una serie di incontri promossi dal Comune di Pietrasanta e dal Museo dei Bozzetti. L’appuntamento con Erio Forli è per sabato 30 novembre alle 17 a Palazzo Panichi, a Pietrasanta. L’ingresso è libero.

Forli ha ritratto, nel corso degli anni, i bozzetti di numerose sculture, nel tentativo di “salvare” l’enorme patrimonio di gessi dimenticato tra botteghe e laboratori. Un patrimonio in parte disperso negli anni e che il Museo dei Bozzetti cerca di narrare e valorizzare.

L’incontro è anche l’occasione per ammirare e scoprire parte della collezione di bozzetti di proprietà del Comune di Pietrasanta che animano, a rotazione, la rassegna espositiva Bozzetti in Vetrina.

Forli racconterà la sua esperienza nelle botteghe locali e la sua volontà di fissare nelle fotografie un mondo artistico in cambiamento, testimoniando il passaggio dalla scultura tradizionale all’arte moderna e contemporanea.

Forli collabora da anni con scultori di tutto il mondo che nei laboratori artistici della Versilia realizzano le loro opere. Con la moglie Michela Cancogni è stato titolare dello studio fotografico nel centro storico della città, e ha pubblicato cataloghi e libri di fotografie. Al termine dell’incontro è previsto un brindisi offerto dall’artista.