Pietrasanta, la musica di protesta nel secondo appuntamento sul ’68

Secondo appuntamento, venerdì 12 ottobre alle 21, alla Croce Verde di Pietrasanta, del ciclo di incontri Il ’68 in Versilia e oltre, organizzato dall’associazione culturale Rolando Cecchi Pandolfini e dall’Arci.

Protagonista sarà, questa volta, la musica. L’antropologo Antonio Fanelli (Università di Firenze) si soffermerà in particolare su Mio caro padrone domani ti sparo, il disco di Paolo Pietrangeli che, con canzoni come Valle Giulia, La leva e, soprattutto, Contessa, fu una vera e propria colonna sonora della contestazione giovanile di quegli anni.

“Con la musica non si fa la rivoluzione, ma attraverso i linguaggi e le forme musicali si esprime oggi come ieri gran parte dello spirito antagonistico dei ceti popolari e, in particolare, delle nuove generazioni del nostro paese”, afferma Fanelli.

La serata sarà dunque un viaggio in note tra le vicende del movimento operaio, dei movimenti sociali e degli studenti dagli anni ’60 e ’70 del secolo scorso.

L’ingresso è libero.