Pietrasanta, musica e immagini per ripartire

Un video di pochi minuti per raccontare Pietrasanta. Sulle note di Philip Glass, eseguite dal vivo in piazza Duomo da Michael Guttman al violino e Jing Zhao al violoncello, scorrono le immagini della città. La piccola Olivia disegna coi gessetti sul sagrato del Duomo, una donna attraversa il Museo dei Bozzetti, un uomo legge nella libreria storica della città, una scultrice crea con il suo scalpello… la folla cammina per le strade.

Le immagini scorrono veloci al ritmo incalzante della musica. E ciò che raccontano, in fondo, non è altro che normalità e bellezza.

Firmato dal regista Stefano Leone, il video è la prima uscita pubblica di Stile Pietrasanta. Un progetto nato spontaneamente durante le lunghe settimane del lockdown, con la città deserta, svuotata dei suoi abitanti, per non dire dei turisti.

Una decina di commercianti, galleristi, ristoratori hanno dato forma a una rete, Stile Pietrasanta, appunto.

L’obiettivo è comunicare la città. Raccontare Pietrasanta come era e come è: a chi non la conosce ancora e a chi sta per riscoprirla dopo l’inverno e la primavera più strani della nostra vita.

Il video, pubblicato sulla pagina Facebook di Stile Pietrasanta, è il primo passo. Altre iniziative seguiranno per promuovere la città, segnalare i luoghi, le persone, i protagonisti della vita cittadina. Sui social e non solo.