Premio Viareggio a Marco Bellocchio, Sabino Cassese, Gino Paoli ed Eugenio Scalfari

Saranno consegnati il 24 agosto a Viareggio quattro premi speciali, in occasione del 90° anniversario del Premio Viareggio Rèpaci: a Marco Bellocchio, Sabino Cassese, Gino Paoli e Eugenio Scalfari

 

Quattro riconoscimenti a quattro grandi personalità della nostra cultura: Marco Bellocchio, Sabino Cassese, Gino Paoli ed Eugenio Scalfari sono i vincitori dei Premi speciali che verranno consegnati nella serata finale, il 24 agosto, del Premio Viareggio, al Principino.

Il 23 agosto una conferenza celebrerà i 90 anni del Premio.

La serata sarà condotta dallo scrittore Paolo Di Paolo. I Premi speciali saranno illustrati da Walter Veltroni.

 

I premiati

A Eugenio Scalfari, fondatore del quotidiano la Repubblica e suo ventennale direttore, maestro del giornalismo italiano ed europeo sarà attribuito il Premio Giornalistico.

Sabino Cassese, già ministro per la Funzione Pubblica, giudice emerito della Corte Costituzionale e autore di opere fondamentali nell’ambito del diritto pubblico e amministrativo sarà conferito il Premio del Presidente.

Gino Paoli, musicista straordinariamente poliedrico, magistrale interprete della canzone italiana riceverà il Premio Città di Viareggio.

Infine il Premio internazionale Viareggio-Versilia andrà a Marco Bellocchio, regista di fama internazionale che ha diretto nella sua lunga carriera molti film di impegno sociale e politico, fra i quali il recentissimo Il traditore.

 

 La conferenza

Per celebrare la 90a edizione del Premio Viareggio-Rèpaci, il 23 agosto alle 18 si terrà la tavola rotonda Per i novant’anni del Premio Viareggio. La conferenza si terrà al Principino di Viareggio, la spiaggia che, dopo 90 anni, mantiene intatto lo stesso valore evocativo e simbolico.

Alla tavola rotonda, coordinata dalla presidente del Premio, Simona Costa, sarà aperta da Marino Biondi, con un intervento su Leonida Rèpaci: l’uomo e l’intellettuale. Ennio Cavalli racconterà la storia del premio, Da Viareggio al “Viareggio”. Mentre Piero Gelli rievocherà Il “Viareggio” ai tempi di Rèpaci. Chiuderà gli interventi Emma Giammattei, con Al novissimo bando. Storia e antropologia del premio letterario.

Porteranno i saluti dell’amministrazione comunale il sindaco Giorgio Del Ghingaro e l’assessore alla Cultura Sandra Mei.

 

I vincitori del premio Viareggio-Rèpaci

Nella serata del 24, al Principino di Viareggio, saranno inoltre proclamati i vincitori del Premio Viareggio-Rèpaci, scelti dalla giuria nelle terne dei finalisti.

 

Nella foto di Francesca Marchi, Eugenio Scalfari