Riaprono le mostre a Pietrasanta con Bertozzi & Casoni, Andrea Belcastro e Harry Marinsky

Da martedì 26 gennaio 2021 riaprono gli spazi espositivi del Comune di Pietrasanta con le mostre di Bertozzi & Casoni, Andrea Belcastro e Harry Marinsky

 

Riaprono, con tre mostre, le sale espositive di Pietrasanta: Chiesa e Chiostro di Sant’Agostino, Sala delle Grasce e Sala del Leone a Porta a Lucca. Le esposizioni, tutte a ingresso gratuito, saranno aperte dal lunedì al venerdì.

 

Bertozzi & Casoni, Il Tempo

La prima mostra a riaprire sarà martedì 26 gennaio Il Tempo, degli scultori della ceramica Bertozzi & Casoni. Le 19 opere selezionate scandiscono un percorso antologico nell’articolata opera dei due artisti, che nel corso della loro carriera artistica, hanno saputo conferire alla ceramica una dignità tale da farla entrare di diritto nel panorama delle arti maggiori. La mostra si svolge tra la Chiesa e le sale del Chiostro di Sant’Agostino, ed è aperta dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19.

 

Andrea Belcastro

I disegni su legno e su carta di Andrea Belcastro, dedicati allo studio del corpo saranno esposti nella Sala delle Grasce dal 26 gennaio al 12 febbraio (giorni feriali, dalle 18 alle 20).

 

Harry Marinsky

La Sala del Leone, lo spazio espositivo realizzato nella ex farmacia comunale in via Garibaldi, ospiterà infine, da venerdì 29 gennaio e fino al 14 febbraio, i bronzi dell’artista anglo americano Harry Marinsky (dal lunedì al venerdì, dalle 16 alle 19,30).

Arrivato a Pietrasanta nel 1968, Marinsky comincia a lavorare presso la Fonderia Tommasi e nel 1972 decide di stabilirsi in città, per continuare poi a realizzare le sue opere presso la Fonderia Del Chiaro. Nel 2000 dona alla città l’opera San Francesco, collocata presso l’omonima chiesa. Il Circolo Fratelli Rosselli gli ha conferito, nel 2002, il premio Pietrasanta e la Versilia nel Mondo. Nel 2003 ha ricevuto la Medaglia d’Argento del Consiglio della Regione Toscana.

 

Nella foto, visitatori alla mostra Il Tempo, di Bertozzi & Casoni