Seravezza Blues Festival: musica e ballo con il Blues Camp

Dall’11 al 14 luglio, il Seravezza Blues Festival ospita il Blues Camp: laboratori e concerti tra ballo e musica, feste e jam session con docenti e allievi

 

Musica e ballo, all’insegna del blues. È una delle maggiori novità del Blues Festival: il Blues Camp che, dall’11 al 14 luglio – in contemporanea con il Festival – richiamerà a Seravezza oltre 20 ballerini provenienti da ogni parte del mondo e un corpo docenti di assoluto livello per un’esperienza di approfondimento, teorico e pratico, di stili diversi.

“Sarà un evento unico. Per molti generi la musica si è sviluppata assieme alla danza. Ci piacerebbe poter scavare a fondo nel blues, ispirarsi reciprocamente e progredire”, sottolinea Emiliano Degl’Innocenti, responsabile del Blues Camp.

Si terranno lezioni collettive, per gruppi di strumento o ballo e gruppi di improvvisazione guidati. Ogni giorno sarà previsto un focus su uno specifico stile. E al termine delle serate, feste con gruppi internazionali e jam con i giovani allievi.

Il team dei docenti sarà composto da Valentina Bartoli (organo e pianoforte), Nick Becattini (chitarra), Tom Blacksmith (armonica), Emiliano Degl’Innocenti (chitarra), Manuel DeVilliers (basso), Davide Malito Lenti (batteria), Laura Piunti (voce), Dan Nash (chitarra acustica e voce), Brenda Jean Russell (ballo) e Dante Zapata (ballo).

 

Il programma

Si parte giovedì 11 luglio con la giornata inaugurale (gratuita). Il programma prevede alle 16,30 una lezione di benvenuto e alle 17,30 la conferenza dal titolo Il jazz e la danza, come lo swing ha cambiato il nostro corpo, tenuta dal musicologo Stefano Zenni, fondatore della Società italiana di musicologia afroamericana. Entrambi gli eventi si terranno alle Scuderie Granducali.

In serata protagonista Dan Nash con un doppio spettacolo: il primo in piazza Carducci alle 19,30 con Brenda Jean Russell, il secondo alle 23 di nuovo alle Scuderie Granducali con i Soul on Fire.

Venerdì 12 dalle 12,30 il via al laboratorio Da Spiritual e Gospel al Rhythm&Blues. Alle 23 altra performance live di Dan Nash con Fried Brains.

Sabato 13, dalle 12,30, il laboratorio Muddy Waters e il sound della Chess Records, seguito, a mezzanotte, dal concerto live di Nick Becattini e Tom Blacksmith.

Domenica 14 il gran finale: dalle 12,30 laboratorio Don Home Blues e Boogie&Boogaloo, e dalla mezzanotte esibizione dal vivo di Reefer&Booze e Roberto Luti.

 

Foto: Willa Mae Ricker e Leon James in un’immagine di Life