Nelle pagine “dedicate”, che appaiono in questa posizione, le aziende e gli enti che vogliono presentarsi e dialogare con i lettori di LiveVersilia possono farlo attraverso articoli, video, immagini.

Possono presentare sé stessi, un particolare evento, raccontare una storia… è quella che i pubblicitari chiamano native advertising. Si tratta di una formula più “sofisticata” del tradizionale banner, e più piacevole per i lettori, perché offre contenuti rilevanti e non interrompe il flusso della fruizione o della lettura ma si inserisce in esso.

Si può trattare di contenuti legati al business dell’inserzionista ma, quando possibile, non direttamente commerciali: l’obiettivo è rafforzare il brand, creare o migliorare la reputazione e la notorietà. Per farlo si possono utilizzare per esempio temi storici, o contenuti educational.

Per esempio, un’agenzia immobiliare può promuovere una serie di articoli che costituiscano una vera e propria guida all’acquisto di una casa, dal punto di vista tecnico, legale fiscale… Il riferimento all’agenzia può essere limitato a una frase/slogan e al link al sito dell’agenzia stessa. Un negozio di bricolage potrebbe realizzare video tutorial in cui si spiega come effettuare riparazioni o lavoretti in casa e in giardino.

Gli articoli possono essere indipendenti tra di loro, o legati da un filo conduttore in una sorta di storia a puntate.

La redazione di LiveVersilia è in grado di rielaborare i contenuti forniti dagli sponsor, o di crearne di nuovi, sia sotto forma di testi, sia di video, foto, infografiche e altre immagini.