Teatro, a Camaiore il “Donchisci@tte” di Alessandro Benvenuti

Lunedì 14 gennaio al Teatro dell’Olivo Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi portano il loro Donchisci@tte, liberamente ispirato a Cervantes

 

Niente mulini a vento, ma il potere pervasivo delle multinazionali. E una Dulcinea più irraggiungibile che mai, intrappolata nella realtà virtuale di una webcam, e che rischia di sparire da un momento all’altro per un banale blackout. È declinato nella più viva contemporaneità il Don Chisciotte, anzi, Donchisci@tte, interpretato da Alessandro Benvenuti, in scena lunedì 14 gennaio al Teatro dell’Olivo di Camaiore.

Con lui sul palco Stefano Fresi è l’immancabile Sancho Panza.

Complottista e naïf, l’anti eroe, liberamente ispirato al capolavoro di Miguel de Cervantes, intraprende la sua battaglia contro un mondo sempre più virtuale dal rifugio in cui si è rintanato, cercando di difendere il proprio pensiero critico.

Unica finestra sull’esterno (o su altri interni) una teoria di schermi affacciati su personaggi e mondi.

Il testo di Nunzio Caponio si avvale della regia di Davide Iodice.

 

Cosa: Donchisci@tte, con Alessandro Benvenuti
Quando: lunedì 14 gennaio, ore 21
Dove: Teatro dell’Olivo, via Vittorio Emanuele, Camaiore
Biglietti: da 14 a 21 euro (ridotti da 12 a 18 euro)
Prevendite: Cartoleria l’Arcobaleno, via Vittorio Emanuele 228, tel. 0584 981771
Per informazioni: Ufficio Cultura del Comune di Camaiore tel. 0584 986356, email cultura@comune.camaiore.lu.it

Nella foto: Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi