Teatro: a Carrara Giuseppe Cederna è “Tartufo”

Mercoledì 27 e giovedì 28 marzo, alla Sala Garibaldi di Carrara, Giuseppe Cederna, Valentina Sperlì e Roberto Valerio nel Tartufo di Molière, per la regia di Roberto Valerio

 

Dopo gli “one-man-show” degli ultimi anni, Giuseppe Cederna torna, da protagonista, in un’importante produzione teatrale: lo fa con un intramontabile classico, il Tartufo di Molière, nella traduzione di Cesare Garboli e con l’adattamento e regia di Roberto Valerio.

Lo spettacolo sarà alla Sala Garibaldi di Carrara mercoledì 27 e giovedì 28 marzo (ore 21). Giovedì 28 marzo è prevista anche la matinée per le scuole, alle 10.

Con Cederna saranno sul palco tra gli altri Valentina Sperlì e lo stesso Roberto Valerio.

 

Non un semplice impostore

“Il più delle volte”, afferma il regista Roberto Valerio, “le versioni sceniche del Tartufo si sono concentrate sull’ipocrisia del personaggio del titolo”.

Tartufo “indossa la maschera della devozione religiosa e della benevolenza per raggirare e tradire il suo sprovveduto e ingenuo benefattore Orgone. Irrompe in una famiglia benestante, la sconvolge completamente e ne prende il controllo. Ipnotizza il padre, acceca la madre, sposa la figlia, bandisce il figlio, seduce la matrigna”.

Ma oggi, 350 anni dopo la sua prima rappresentazione, “Tartufo non può più essere un semplice impostore. È molto più di questo: un profeta anticonformista. Un guaritore. Un guru fanatico. Che denunzia, maledice e combatte (in apparenza) contro un mondo di materialismo, consumismo, lassismo, dissolutezza, permissività e amoralità”.

Lo spettacolo, aggiunge “sarà una commedia molto divertente, che saprà unire la satira corrosiva alla profonda riflessione sull’animo umano e sui valori sociali; con una visione audace e contemporanea che sottolinea la crisi della nostra società moderna dilaniata tra materialismo senza senso e spiritualità fanatica”.

 

Cosa: Tartufo di Molière, con Giuseppe Cederna
Dove: Sala Garibaldi, via Verdi, Carrara
Quando: mercoledì 27 e giovedì 28 marzo, ore 21
Biglietti: da 9 a 19 euro (ridotti da 9 a 17 euro)
Prevendita: biglietteria Sala Garibaldi (tel. 0585 777160)

Foto di Alex Astegiano

 

Clicca qui per conoscere la programmazione nei teatri della Versilia e non solo