Teatro, a Seravezza Fabrizio Brandi con “Ci vuole fegato”

L’attore livornese Fabrizio Brandi torna alle Scuderie Granducali di Seravezza, martedì 22 gennaio, con il suo nuovo spettacolo

 

Dopo il successo di un anno fa, con Blocco 3, Fabrizio Brandi torna al Teatro Scuderie Granducali di Seravezza con il suo nuovo spettacolo, Ci vuole fegato.

L’appuntamento con l’attore livornese è per martedì 22 gennaio (ore 21,15).

Scritto a quattro mani con Francesco Niccolini, Ci vuole fegato è “un racconto struggente e ironico sui destini di due fratelli che nel tempo si incontrano e si allontanano”, come si legge nella presentazione dello spettacolo.

Maggio 2002: mentre il sole tramonta dietro le montagne del Mugello, Mario Nesi è in viaggio sulla Firenze-Bologna. Ha ricevuto una telefonata dall’ospedale di Bologna, sta correndo dal fratello Ivano. Nel tempo del viaggio, Mario ripercorre con i ricordi la storia della sua famiglia. Il padre che ha perso il lavoro, la madre che decide di far crescere Ivano con gli zii benestanti, la voglia di Mario di viaggiare.

“Divisi da un rancore progressivo, i due fratelli a un certo punto si scoprono estranei, finché un evento inatteso complica tutto e rompe l’argine che li ha tenuti separati”.

 

Cosa: Ci vuole fegato, con Fabrizio Brandi
Quando: martedì 22 gennaio, ore 21,15
Dove: Scuderie Granducali, via del Palazzo 124, Seravezza
Biglietti
: 16 – 12 – 10 euro (ridotti: 14 – 12 – 8 euro)
Prevendita: martedì 22 dalle 10 alle 13, segreteria Fondazione Terre Medicee, Palazzo Mediceo, telefono 0584 756046, e-mail segreteria@terremedicee.it, e su www.vivaticket.it

 

Foto di Biancamaria Ponticelli