Teatro: allo Jenco di Viareggio, “il barone rampante” di Calvino

Domenica 14 aprile, ultimo spettacolo della stagione del Teatro Jenco con “Il barone rampante” di Italo Calvino. In scena, Chiara Francini e Andrea Bruno Savelli 

 

Va in scena domenica 14 aprile (alle 16,30) al Teatro Jenco di Viareggio, “Il barone rampante”  di Italo Calvino.

Una lettura/spettacolo a cura di Andrea Bruno Savelli con Chiara Francini, Andrea Bruno Savelli, Massimo Grigò, Amerigo Fontani, Gloria Sabatini, Nav Gothra

Chiara Francini, interpreta una moderna Viola e Andrea Bruno Savelli veste i panni di Cosimo, il giovane eroe del romanzo di Italo Calvino che sale sugli alberi del giardino di casa promettendo di non scendere mai più

Sono loro i protagonisti della lettura de “Il barone rampante”, produzione firmata dal Teatrodante Carlo Monni, in collaborazione con Fondazione Teatro della Toscana, per la regia di Andrea Bruno Savelli.

Sul palco anche Massimo Grigò, Amerigo Fontani, Gloria Sabatini e Nav Gothra.

Il romanzo di Calvino del 1957  vuole essere un inno alla ribellione giovanile, contro le imposizioni degli adulti.

Sarà una vita piena di avventure, a partire dalle amicizie con i ladri di frutta, fino alle giornate trascorse a caccia o immerso nella lettura.

“Non ci può essere amore se non si è se stessi con tutte le proprie forze” dice Cosimo, inneggiando al vivere la vita senza farsi opprimere dal quotidiano e dal proprio destino, affrontando le difficoltà con un comportamento avventuroso, ponendosi contro i pregiudizi e le chiusure mentali, non accettando i preconcetti imposti dalla società.

Le scene sono di Michele Ricciarini, luci di Alessandro Ruggiero.

 

Cosa: Il barone rampante

Quando: domenica 14 aprile alle 16,30

Dove:  Teatro Jenco, via Menini 51, Viareggio 

Biglietti: 25 euro posto unico

Informazioni: 346 3038170 – info@teatrojenco.com
​Orari biglietteria: martedì, giovedì e venerdì dalle  15 alle 18 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli

Lo spettacolo inizialmente previsto per domenica 7 aprile è stato riprogrammato per domenica 14 aprile. I biglietti già emessi sono validi per la nuova data. È comunque possibile chiedere il rimborso dei biglietti entro domenica 14 aprile 2019 nel punto vendita di acquisto.