Teatro, Elio Germano a Carrara con “La mia battaglia”

Martedì 19 e mercoledì 20 marzo alla Sala Garibaldi di Carrara Elio Germano è protagonista de La mia battaglia

 

Un attore, forse un comico, forse un ipnotizzatore non dichiarato. Il suo monologo, inquietante, trascina il pubblico, lo manipola. Il tono è sempre più autoritario. Dietro al buon senso si nasconde una spinta estremistica. L’appello a istanze ecologiste, nazionaliste, socialiste, planetarie e solitarie, mutuali e solidali. Tra aneddoti e proclami, appelli e deliri, l’attore conduce gli spettatori fino a un finale drammatico e inaspettato.

 

La mia battaglia

Elio Germano è mattatore in La mia battaglia, che andrà in scena martedì 19 e mercoledì 20 marzo alla Sala Garibaldi di Carrara. Lo spettacolo, di cui Germano firma anche la regia, è stato scritto dall’attore insieme con Chiara Lagani del gruppo Fanny&Alexander, punto di riferimento del teatro di ricerca italiano.

La mia battaglia è il penultimo appuntamento della stagione di prosa promossa da Comune di Carrara e Fondazione Toscana Spettacolo.

A chiudere la stagione sarà, mercoledì 27 e giovedì 28 marzo il Tartufo di Molière, con Roberto Valerio (anche regista) e Giuseppe Cederna.

 

Cosa: La mia battaglia, con Elio Germano
Dove: Sala Garibaldi, via Verdi 15c, Carrara
Quando: martedì 19 e mercoledì 20 marzo, ore 21
Biglietti: da 9 a 19 euro (ridotti da 8 a 17 euro)
Prevendita: biglietteria della Sala Garibaldi, tel. 0585 777160