Teatro: Marco Paolini a Lucca con “Nel tempo degli dèi”

Marco Paolini al Teatro del Giglio di Lucca da venerdì 15 a domenica 17 febbraio con lo spettacolo Nel tempo degli dèi. Il calzolaio di Ulisse

 

Arriva nel prossimo fine settimana (da venerdì 15 a domenica 17 febbraio) al Teatro del Giglio di Lucca, Marco Paolini con lo spettacolo “Nel Tempo degli dèi. Il calzolaio di Ulisse” prodotto da Jolefilm e Piccolo Teatro di Milano.

 

Il calzolaio di Ulisse

È un Ulisse che ha molto vissuto, viaggiato e sofferto quello portato in scena; uomo ormai anziano, da più di vent’anni lontano dalla sua casa, Itaca, giunto quasi al termine della sua esistenza terrena, Ulisse continua a essere un mentitore, ama celare la propria identità e, prima di parlare, riflette. Ma quando parla, incanta.

Dopo venti anni di assenza e disavventure, Ulisse si obbliga a un nuovo esilio: rinuncia al governo, abbandona la moglie e il regno, riparte con Telemaco al suo fianco, che lo segue senza mai aprire bocca.

Ma soprattutto Ulisse abbandona gli dèi che lo vorrebbero trionfante e immortale: si rivolta contro i loro capricci, la loro ambigua volontà e non ha paura di pagare il prezzo della propria scelta.

Questo e molto altro, sotto le mentite spoglie di un calzolaio – anzi, del calzolaio di Ulisse, uno straniero dai sandali sdruciti, indurito dagli anni, dall’età, dai viaggi e dai naufragi – racconta il protagonista ad un giovanissimo capraio incontrato apparentemente per caso.

 

Verso la dimora divina

I due parlano lungo un sentiero in ripida ascesa, dove una fila infinita di uomini formica faticosamente arranca, trasportando – è proprio il caso di dirlo – ogni ben di Dio: perché quello è il sentiero che conduce fino allo Chalet Olimpo, dimora divina dove sono in corso i preparativi per una grande e misteriosa festa.  Ma tutto questo, il calzolaio con il remo in spalla, lo deve ancora scoprire.

«Con quanti, ma soprattutto con quali dèi – scrive Paolini – ha a che fare un uomo oggi? Non penso ovviamente alle solide convinzioni di un credente, ma al ragionevole dubbio di chi guardando al tempo in cui vive, pensa con stupore e disincanto alle possibilità di accelerazione proposte alla razza umana. Possibilità di lunga vita, possibilità di potenziamento mentale e fisico, possibilità di resistenza alle malattie, eccetera… Restare umani sembra uno slogan troppo semplice e riduttivo, troppo nostalgico e rassicurante quando diventare semi-dèi appare un traguardo possibile, almeno per la parte benestante del pianeta. Ulisse per me è qualcuno che di dèi se ne intende e davanti alle sirene dell’immortalità sa trovare le ragioni per resistere.»

Insieme a Paolini, sul palcoscenico lucchese, saliranno Saba Anglana, Elisabetta Bosio, Vittorio Cerroni, Lorenzo Monguzzi ed Elia Tapognani. Musiche originali di Lorenzo Monguzzi, con il contributo di Saba Anglana e Fabio Barovero; scenofonia, luminismi, stile di Roberto Tarasco, luci Michele Mescalchin. Testo di Marco Paolini e Francesco Niccolini, con la regia di Gabriele Vacis. 

Sabato l’incontro con il pubblico

Marco Paolini e Francesco Niccolini incontreranno il pubblico sabato 16 febbraio alle 18 all’Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca (modera Cataldo Russo). L’ingresso è libero e gratuito, fino a esaurimento posti.

 

Cosa: Nel tempo degli dèi. Il calzolaio di Ulisse
Quando: da venerdì 15 a domenica 17 febbraio (serale ore 21, pomeridiano ore 16)
Dove: Teatro del Giglio, piazza del Giglio 13/15 Lucca
Biglietti: da 8 a 30 euro
Per informazioni, prenotazioni e acquisti dei biglietti: Biglietteria del teatro (tel. 0583.465320, email biglietteria@teatrodelgiglio.it) aperta al pubblico dal mercoledì al sabato con orario 10.30-13 e 15-18.

 

Foto di Gianluca Moretto