Torna a Lucca la magia della “Luminara” di Santa Croce

Giovedì 13 settembre, come ogni anno, il centro storico si anima con la processione del Volto Santo e le mille luci dei ceri e dei lumini

di redazione

Serata speciale a Lucca, giovedì 13 dicembre, per la Luminara di Santa Croce: il centro storico della città sarà percorso, come ogni anno, dalla processione del Volto Santo, mentre tutte le luci artificiali saranno spente e a rischiarare la notte saranno solo i ceri della processione e i lumini posti sulle facciate dei palazzi e sulle strade.

La processione parte alle 20 dalla Basilica di San Frediano, e termina, circa tre ore dopo, alla Cattedrale di San Martino. Qui è custodito il Volto Santo, un crocefisso ligneo scolpito, secondo la leggenda, da Nicodemo, discepolo di Cristo, e giunto a Lucca nell’ottavo secolo.

In San Martino, dopo la benedizione, viene eseguito il tradizionale Mottettone, una composizione polifonica corale e strumentale, composta da musicisti lucchesi. Per la celebrazione di quest’anno è stato scelto Jubilantes exultantes, composto da Michele Puccini, padre di Giacomo, per la Santa Croce del 1845. Il brano è stato adattato per un coro a quattro voci dispari, due trombe, timpano e organo.

Alla processione prendono parte le associazioni di rievocazione nei loro costumi.

La chiusura è affidata ai fuochi d’artificio.