Torna a Seravezza l’aperitivo “Mediceo”

Dal 15 luglio i giardini del Palazzo Mediceo di Seravezza ospitano la nuova edizione dell’Aperitivo Mediceo, con Fabrizio Diolaiuti, Dino Mancino, tanti ospiti e tanti chef

 

Raccontare, e assaggiare, il bello e il buono della gastronomia versiliese, lucchese e toscana: è lo spirito dell’Aperitivo Mediceo, la rassegna di appuntamenti, tra talk show e degustazioni, che si svolge ogni estate a Seravezza.

Quest’anno, per la nona edizione, si partirà il 15 luglio, per proseguire ogni lunedì fino al 19 agosto. L’appuntamento è come sempre nei giardini del Palazzo Mediceo, ma sarà coinvolto, per la serata inaugurale, anche il centro cittadino, e l’ingresso è libero.

Sei in tutto gli appuntamenti (tutti alle 18,30), con 31 ospiti, sette chef, otto ristoranti, con la regia di Fabrizio Diolaiuti e la musica di Dino Mancino. Contadini, pastori, pescatori, apicoltori, panettieri, casari, norcini presenteranno i prodotti della terra e del mare della nostra regione. E il pubblico potrà degustare gratuitamente le specialità appena cucinate dagli chef.

 

Il programma

Il primo appuntamento, sarà il 15 luglio in piazza Carducci con l’inedito binomio rappresentato dai fagioli schiaccioni della Versilia e i fiori di loto coltivati a Massarosa. Negli appuntamenti successivi, a Palazzo Mediceo, si parlerà di bambù, cannoli e farine versiliesi (lunedì 22 luglio), dell’acciuga e del pesce azzurro (29 luglio), dei frutti della montagna (5 agosto), della focaccia, degli insaccati, del pane e dell’olio quercetano (12 agosto) e infine dei frutti dell’orto e del vino di Montecarlo (19 agosto).

Tra gli ospiti Tommaso Ponsanelli, presidente dell’Accademia dell’Acciuga, Giuliano Guerri di Mangia Trekking, Cristina Pellizzari, presidente dell’Associazione Olivo Quercetano, Ubaldo Bonuccelli, ordinario di neurologia all’Università di Pisa, Gianfranco Antognoli, presidente dell’Associazione Ricerca Neurologica Arno e Federico Carrara, sindaco di Montecarlo.

Ci saranno anche alcuni autori con i loro libri freschi di stampa; tra loro Elisabetta Arrighi, autrice di Gusto giapponese, sapore toscano, che raccoglie le ricette creative della chef Kazuyo Hada.

E infine, ma non per ultimi, gli chef: Alberto Franceschi della Taverna Le Gradole di Seravezza, Gabriele Cini, Roberto Diena del ristorante La Brocca di Vallecchia, la famiglia Gherardi del ristorante Sotto la Loggia di Pomezzana, Gennaro Battiloro della pizzeria Battil’Oro di Querceta e Davide Manfredi dell’Enoteca Marcucci di Pietrasanta.