Torna in Versiliana la festa de “Il Fatto”

Dal 30 agosto al 2 settembre, a Marina di Pietrasanta: tanta politica ma anche spettacolo con Max Gazzè, Carlo Verdone e Andrea Scanzi

di Cristina Conti

La prima edizione risale al 2009: il “Fatto Quotidiano” era appena nato, e alla Versiliana di Marina di Pietrasanta diede appuntamento ai suoi lettori e sostenitori per la sua prima Festa.

Quest’anno la tradizione si rinnova, e dal 30 agosto al 2 settembre il parco della Versiliana, con l’area Caffè e il Teatro, torna ad accogliere i giornalisti del Fatto e i loro ospiti: tanti politici, a cominciare dal vice presidente del Consiglio Luigi Di Maio, giornalisti come Ferruccio de Bortoli, Enrico Mentana e Milena Gabbanelli, esperti, magistrati.

E non mancherà lo spettacolo, con Carlo Verdone, Max Gazzé e Andrea Scanzi.

Gli spettacoli in cartellone

Giovedì 30 agosto si comincia proprio con la “Serata Verdone”, con l’attore e regista che racconterà Come nascono i suoi personaggi (e come siamo cambiati). Con lui, sul palco del Teatro, Alessandro Ferrucci e Marco Travaglio (ore 21).

Venerdì 31 agosto, il palco del Teatro sarà tutto di Max Gazzè e del suo “Concerto Alchemaya Tour”: una vera e propria orchestra sinfonica, per proporre i brani dell’opera originale Alchemaya ma anche alcuni dei suoi più grandi successi.
L’ingresso è a pagamento (52,50 euro); inizio spettacolo alle 21.

La serata di sabato 1° settembre ospita un’anteprima nazionale: il nuovo spettacolo teatrale di Andrea Scanzi, dal titolo “Salvimaio”, naturalmente dedicato ai due vice premier e ministri Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Ore 21, al Teatro; i biglietti costano dagli 11,50 ai 22 euro.

Ultimo spettacolo, domenica 2 settembre alle 21: Marco Travaglio in “Dacci oggi il nostro Fatto Quotidiano”, chiacchierata in libertà sull’attualità politica. Ingresso gratuito.

I dibattiti di venerdì 31 agosto

Alle 12, al Caffè, Peter Gomez intervista Giancarlo Giorgetti, esponente della Lega Nord e sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, nel primo faccia a faccia di una serie intitolata “La confessione”.

Alle 16 si parla di lavoro: Alla ricerca del lavoro perduto è il titolo dell’incontro con Laura Castelli (M5s, sottosegretaria al ministero dell’Economia e delle Finanze), il giornalista Stefano Feltri, Maurizio Landini (ex segretario generale della Fiom-Cgil) e Massimo Mallegni (Fi, senatore e assessore del Comune di Pietrasanta). Conduce Salvatore Cannavò.

Alle 17,30, seconda “Confessione” raccolta da Peter Gomez: alle sue domande risponderà Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio ed esponente di spicco del Pd.

Infine alle 18,30 si discute di televisione, con chi la televisione la fa: La Tv del cambiamento è il titolo del dibattito con Bianca Berlinguer, Laura Carafoli, Paolo Del Debbio e Giovanni Floris. Conduce Luca Sommi.

Tutti i dibattiti di venerdì 31 agosto si tengono nell’Area Caffè.

I dibattiti di sabato 1° settembre

Alle 11, confronto tra due grandi giornalisti: Ferruccio de Bortoli e Antonio Padellaro, sul tema Vero e falso cambiamento. Conduce Silvia Truzzi.

Alle 12, il tema è di drammatica attualità: di Genova e non solo, grandi opere grandi catastrofi discuteranno Ugo Arrigo, docente di Economia Politica e Finanza Pubblica nella Scuola di Economia e Statistica dell’Università di Milano Bicocca, Marco Ponti, professore ordinario di Economia applicata del Politecnico di Milano, e Giorgio Ragazzi, professore di Scienza delle finanze nell’Università di Bergamo e autore del libro “I signori delle autostrade”. La conduzione è di Antonio Massari.

Alle 16, Diego Passoni ed Ester Viola raccontano i Frammenti di un discorso amoroso al tempo dei social. Conduce Claudia Rossi.

Un’ora più tardi, alle 17, si torna a parlare di politica: Anna Falcone, Tomaso Montanari, Paola Natalicchio e Giuseppe Provenzano si confrontano in un dibattito dal titolo Alla ricerca della sinistra perduta. A condurre è Antonello Caporale.

Per l’ultimo incontro della giornata, alle 18,30, il tema è Alla ricerca dei mandanti delle stragi. Ne parlano Salvatore Borsellino, attivista politico e fratello del magistrato Paolo, Marco Lillo, giornalista e scrittore, e Fabio Repici, avvocato. Conduce Mario Portanova.

Tutti i dibattiti di sabato 1° settembre si svolgono in Area Teatro.

I dibattiti di domenica 2 settembre

A inaugurare l’ultima giornata della Festa, alle 11, è Nicola Gratteri, magistrato e saggista che, intervistato da Gianni Barbacetto e Maddalena Oliva, parlerà di Mafia e (o è) politica. Area Teatro.

Segue, alle 12, la terza e ultima Confessione con Peter Gomez, che questa volta la raccoglierà dal vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio. Parteciperà anche, in collegamento dal Guatemala, Alessandro Di Battista. L’incontro si tiene in Area Teatro.

Alle 14,30, nell’area Caffè, si svolge l’Assemblea dei soci di Fatto, incontro riservato agli abbonati-soci del quotidiano, al quale partecipano anche Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro, Marco Travaglio, Peter Gomez e Marco Lillo.

Alle 16 si prosegue con un incontro dal titolo Moro. Quando lo stato non trattava, con Ettore Boffano, giornalista, Gian Carlo Caselli, magistrato e Miguel Gotor, storico. Conduce Fabrizio D’Esposito. Area Caffè.

Alle 17,30 il protagonista è Massimo Fini, giornalista e scrittore, che sarà intervistato da Francesca Fagnani in un faccia a faccia intitolato Le belve (area Teatro).

Altri due notissimi giornalisti e volti della tv italiana per l’ultimo dibattito della Festa del Fatto, alle 18,30 in area Teatro: Milena Gabanelli ed Enrico Mentana si confronteranno su fake news e social media, in un dibattito intitolato Alla ricerca della verità perduta nella rete, e condotto da Paola Zanca.

 

Cosa: Festa del Fatto Quotidiano
Quando: dal 30 agosto al 2 settembre
Dove: Parco della Versiliana, viale Morin 16, Marina di Pietrasanta
Biglietti: tutti gli incontri sono gratuiti ad eccezione degli spettacoli di Max Gazzè e Andrea Scanzi. Per informazioni e prevendite: www.versilianafestival.it e www.ticketone.it
Parcheggio: è disponibile un parcheggio gratuito in via Leopardi (viale Apua), Marina di Pietrasanta, con servizio di navetta gratuito per la Versiliana, per tutta la durata della Festa.

 

Nella foto, la scorsa edizione della Festa de Il fatto