Tornano anche quest’anno le Vele Storiche in Versilia

Confermato, dal 15 al 18 ottobre 2020, il XVI Raduno Vele Storiche Viareggio al Club Nautico Versilia

 

Si svolgerà regolarmente il XVI Raduno delle Vele Storiche, organizzato in collaborazione con il Club Nautico Versilia.

Con tutte le precauzioni del caso e nel rispetto delle normative anti-Covid-19, raduno si svolgerà nel mare antistante Viareggio dal 15 al 18 ottobre 2020, una settimana dopo la Barcolana di Trieste. A causa della pandemia verrà però stabilito un tetto massimo al numero di imbarcazioni partecipanti.

Sarà dunque impossibile accogliere le circa 70 vele d’epoca e classiche come avvenuto in passato e la priorità verrà data al ristretto numero di imbarcazioni che manifesteranno fin d’ora il desiderio di partecipare.

“La caratteristica del Raduno di quest’anno sarà maggiormente incentrata sull’aspetto sportivo”, spiega il presidente delle Vele Storiche Viareggio, Gianni Fernandes, “e quindi privilegeremo le regate e di conseguenza la permanenza in mare delle imbarcazioni, senza tuttavia escludere momenti conviviali a terra nel pieno rispetto delle normative richieste”.

 

Un appello a pre-iscriversi

Fernandes chiede a tutti i partecipanti di comunicare fin d’ora la propria intenzione, con una email di conferma a g.fernandes@velestoricheviareggio.org . “Una sorta di dichiarazione di intenti”, sottolinea, “che ci permetterà di organizzare al meglio l’evento”.

A quanti risponderanno a questo appello verrà inviato il link dal quale, a partire dal 15 di luglio, sarà possibile procedere con la pre-iscrizione in quanto quella definitiva dovrà essere fatta dal sito della FIV (Federazione Italiana Vela).

Non è necessario essere iscritti alle Vele Storiche Viareggio e tutti gli yacht potranno concorrere all’assegnazione del Challenge Ammiraglio Florindo Cerri e del Trofeo Vele Storiche Viareggio. Gli scafi costruiti dal noto cantiere ligure Sangermani si contenderanno anche il prestigioso Trofeo Challenge Sangermani.

 

Tre regate

Tre le regate previste che si svolgeranno da venerdì a domenica. Ancora da definire gli eventi a terra e i momenti di socialità che dovranno tenere conto delle norme riguardanti il distanziamento sociale. Il pomeriggio dell’ultimo giorno si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Nella foto: Orion 1919 in regata. Foto Maccione