Viareggio, domenica 9 febbraio il secondo corso

Appuntamento alle 15 di domenica 9 febbraio 2020 per il secondo corso dei carri mascherati del Carnevale di Viareggi. A Sergio Staino il Burlamacco d’Oro

 

La giornata inaugurale, sabato 1° febbraio, non è stata fortunata dal punto di vista meteorologico. Ma per domenica 9 febbraio, data del secondo corso mascherato del Carnevale di Viareggio, le previsioni sono decisamente più favorevoli.

L’appuntamento è alle 15, sui Viali a Mare, intorno a piazza Mazzini.

A sfilare saranno di nuovo gli immensi carri di prima categoria, nove in tutto (alti oltre 20 metri), cinque carri di seconda categoria (alti fino a 14 metri), nove mascherate in gruppo e sette maschere isolate.

 

Sergio Staino Burlamacco d’Oro

La giornata avrà un prologo alle 11, alla Gamc (Galleria d’arte moderna e contemporanea Lorenzo Vani, in piazza Mazzini), con la consegna del Burlamacco d’Oro a Sergio Staino. Istituito nel 1998, il premio è intitolato alla maschera simbolo della manifestazione ed è un omaggio della città ad artisti straordinari i cui percorsi richiamano le caratteristiche del Carnevale viareggino.

“Fumettista, vignettista, giornalista, regista, generoso e appassionato della vita e dell’umanità. Uomo di cultura, con spirito critico e ironia pungente ha saputo raccontare la nostra contemporaneità, con i suoi pregi e i suoi difetti. Firma tra le più prestigiose della comunicazione satirica, è stato anche autore del manifesto del Carnevale di Viareggio 2002”, si legge nelle motivazioni del premio.

Nell’occasione, alla Gamc sarà inaugurata la mostra Sapore di satira, con una selezione di vignette di Staino, tratte dalla sua collezione Ridi, ridi che mamma ha fatto gli gnocchi. La mostra sarà poi trasferita ai Musei in Cittadella, dove resterà aperta fino alla fine del Carnevale.

 

“Generazioni” con Dario Cirrincione

Per gli eventi “Fuori Corso”, incentrati quest’anno sul tema delle generazioni, alle 13,30 allo spazio Hospitality in piazza Mazzini (con diretta sul maxischermo) si svolgerà un incontro con il giornalista Dario Cirrincione che narrerà le vicende di una generazione che ha detto basta ai circuiti criminali familiari. Il titolo dell’incontro, coordinato da Lavinia Macchiarini, è I figli del boss.

 

Informatici senza frontiere

Ognuno dei sei corsi del Carnevale 2020 è abbinato a un’associazione: quello di domenica 9 febbraio è dedicato a Informatici senza frontiere, una onlus che propone un uso più intelligente, sostenibile e solidale della tecnologia. E tra i suoi compiti si è data quello di colmare il divario digitale fra le generazioni.

 

Gli ospiti

Julia Elle, autrice dei cliccatissimi video racconti quotidiani di Disperatamente mamma, racconterà sui social network il secondo corso del Carnevale.

Carolina Stramare, Miss Italia 2019, sarà tra gli ospiti della sfilata.

 

I biglietti

Gli ingressi al Carnevale sono in vendita sia on line, su VivaTicket, sia alla biglietteria della Cittadella del Carnevale. I biglietti ordinari, per l’ingresso a un singolo corso mascherato, costano 20 euro. I ragazzi fino a 14 anni, e alti più di 120 centimetri, pagano 15 euro. Sotto i 120 centimetri l’ingresso è gratuito. Il prezzo è ridotto per il corso di giovedì grasso, il 20 febbraio (15 euro intero, 10 euro il ridotto).

 

Le mostre

In città si possono ammirare intanto i grandi teschi della Skull parade: 20 opere, realizzate da artisti e maestri del Carnevale, ispirati alla tradizione messicana.

Alla Galleria di arte moderna e contemporanea – Gamc di piazza Mazzini è in corso la mostra Festa. Enrico Coveri art collection. Una selezione delle opere collezionate dallo stilista e dalla sua famiglia, oltre ai costumi realizzati da Coveri per il Carnevale di Venezia di 35 anni fa.