Viareggio, Villa Paolina diventa la casa dei viaggi

Da mercoledì 11 a domenica 15 settembre Villa Paolina a Viareggio ospita il “Festival del Viaggio”: incontri, mostre, visite guidate, spettacoli e tanto altro, per viaggiatori di ogni tipo ed età

 

Una casa, anzi una villa, dedicata al viaggio e ai viaggiatori: è Villa Paolina dove, dall’11 al 15 settembre si tiene il Festival del Viaggio, per la prima volta a Viareggio.

Tra le sale della villa e il giardino si potrà parlare di viaggi e ascoltare i racconti di viaggiatori illustri come Paolo Hendel, Giorgio Van Straten, Paolo Crepet o Wlodeck Goldkorn. Si potrà acquistare un viaggio, preparato su misura dall’agenzia (e proposto a un prezzo speciale per l’occasione).

Ma si potrà anche mangiare un gelato o uno spuntino, ascoltare musica, ammirare le splendide foto di Andrea Pistolesi dedicate al mare. Dalla villa partiranno passeggiate a luoghi preziosi della città di Viareggio. E si potranno acquistare libri di viaggi, oggetti vintage e perfino, consigliati da alcuni farmacisti, i farmaci da mettere in valigia.

 

L’inaugurazione

Mercoledì 11 settembre il Festival inizia con un omaggio al Carnevale di Viareggio: dal Belvedere delle Maschere in piazza Mazzini, alle 18 partirà la Compagnia del Carnevale di Lebigre e Roger, con un gruppo di figuranti che accompagnerà il pubblico fino a Villa Paolina, in via Machiavelli.

 

La mostra fotografica

Qui, alle 18,45, sarà inaugurato il Festival e con esso la mostra Mari, del fotoreporter Andrea Pistolesi, che resterà aperta per tutta la durata del festival, dalle 18 alle 23, al piano terreno della villa.

Scogliere, spiagge esotiche e dimenticate, relitti di navi. Le immagini di Pistolesi, uno dei più prolifici fotografi di viaggi, ruotano tutte intorno al mare. Dall’Europa del Nord al Portogallo, dalla Tailandia al Brasile e al Sud Africa, fino alla stessa Toscana.

 

Gli incontri

Ad aprire Chiacchiere di viaggiatori, la serie di incontri sul tema del viaggio, saranno, mercoledì 11 settembre, alle 19,45, Michele Barbato e Marcella Croce. Marito e moglie, grandi viaggiatori, racconteranno la loro esperienza In moto e in Africa.

Dopo cena, alle 21,45, Giulio Borrelli, ex-corrispondente della Rai da New York e lo scrittore Giorgio Van Straten parleranno di New York, e di come sia cambiata la città dopo quell’11 settembre del 2001, di cui ricorre l’anniversario.

 

Giovedì 12 settembre, protagonista del primo incontro del pomeriggio sarà lo scrittore e poeta Tiziano Fratus che, con Cristina Tosto, racconterà il suo libro Giona delle sequoie, una storia “del perfetto cercatore di alberi”.

Nell’appuntamento della sera, alle 21,45, sarà la volta di un grande attore, Paolo Hendel. Tema dell’incontro è Un anziano in viaggio: con Maria Chiara Cavallini, geriatra e scrittrice, il comico toscano sarà protagonista di una riflessione sulla vecchiaia, tra ironia e rigore scientifico. Conduce Marco Vicari.

 

Si parlerà di Israele, venerdì 13, nel pomeriggio (ore 18,45), con lo scrittore Wlodek Goldkorn. Nell’incontro, intitolato Israele e l’asino del Messia, Goldkorn racconterà la sua “terra promessa”, scoperta da ragazzo, nel 1968, in fuga da Varsavia. Con lui Alfredo De Girolamo.

Il tema dell’incontro della sera, alle 21,15 sarà il bullismo. A parlarne lo psichiatra e scrittore Paolo Crepet, insieme con Andrea Zavanella, presidente dell’azienda di trasporto Ctt Nord. Perché proprio gli autobus sono fra i luoghi preferiti dai bulli per perseguitare le loro vittime. L’incontro si intitola Studenti del Bus Babilonia.

 

Ancora grandi viaggiatori nell’incontro di sabato 14 settembre alle 18,45. Saranno Luigi Nacci, grande camminatore e poeta, e due dei fondatori di Neos, associazione di giornalisti di viaggio, Pietro Tarallo e Stefano Tesi.

Alle 21,15 appuntamento con un altro attore comico, Paolo Migone che, intervistato da Alessandro Agostinelli, presidente della Società italiana dei viaggiatori e direttore del Festival, racconterà Tutti i viaggi che ho fatto e tutti quelli che mi hanno impedito di fare.

 

Domenica 15 alle 18,30 Giulio Pedani, scrittore ed esperto camminatore, condurrà il workshop Come si fa un viaggio a piedi, un laboratorio “per turisti, perditempo e camminatori compulsivi”.

Infine alle 19 Alessandro Agostinelli racconterà, con i suoi mini video, il viaggio fatto in scooter da Vinci ad Amboise. Con lui, per l’incontro intitolato Leonardo è geniale, ci sarà Marzia Stevenson Maestri.

 

Camminando per Viareggio

Il Festival del Viaggio proporrà anche quattro appuntamenti per scoprire, a piedi, la città di Viareggio.

Il primo, giovedì 12 settembre alle 18, avrà come meta la vicina Gamc, la Galleria d’arte moderna e contemporanea, in piazza Mazzini. Qui ci sarà una visita con una guida d’eccezione, Alessandra Belluomini Pucci, direttrice della Gamc.

La partecipazione, come a tutte le passeggiate del Festival, è libera, ma è obbligatorio prenotare scrivendo a viaggi@festivaldelviaggio.it .

Venerdì 13, sempre alle 18, si partirà per una passeggiata alla scoperta della Viareggio Liberty, guidata anch’essa da Alessandra Belluomini Pucci.

È dedicata alla street art la camminata di sabato pomeriggio (ore 18): con Maria Paternostro, si scopriranno i murales di Viareggio, e in particolare Binario 10, il mural realizzato lo scorso giugno sul luogo della strage ferroviaria del 29 giugno 2009.

Sempre sabato, ma un minuto prima di mezzanotte, parte l’ultima passeggiata, in compagnia di Marzia Stevenson Maestri e dello storico Riccardo Mazzoni. Si intitola Maledetti artisti e ripercorrerà le tracce lasciate a Viareggio dai tanti artisti che l’hanno frequentata, da Percy Shelley a Chet Baker, in una lunga traversata nella storia culturale della città.

 

Gli spettacoli

La voce di Maria Cristina Pantaleone e il contrabbasso di Nino Pellegrini proporranno, venerdì 13 alle 22,30, un Giro del mondo in musica: una selezione di grandi successi della canzone italiana, sudamericana e statunitense.

Ancora musica sabato 14, alle 22,30: Dodo Beat Music con Mr. Cheto in un Dj set esclusivamente dedicato al vinile, con musiche da tutto il mondo.

 

Per i bambini

Il festival si rivolge anche ai viaggiatori più giovani, con laboratori dedicati. Ogni giorno ci saranno due appuntamenti: uno per i bambini dai quattro ai 12 anni, dedicato alla preistoria e al Museo archeologico di Villa Paolina. L’altro, per i ragazzi un po’ più grandi, dedicato a pittura, al disegno, e alla realizzazione di oggetti preistorici e di mappe geografiche.

Domenica alle 18 sarà dedicato ai ragazzi anche lo spettacolo Gagarin intorno alla Terra, La favola del primo uomo nello spazio, di e con Tomàs Jelinek.

 

L’agenzia di viaggi

E al Festival si potrà anche comprare il prossimo viaggio, organizzato o su misura. Il tour operator Cap Viaggi sarà presente tutti i giorni, dalle 18 alle 22, per presentare i suoi viaggi, che si potranno acquistare a un prezzo scontato per l’occasione.

Mercoledì alle 21,15 Cap Viaggi presenterà le proposte per Europa e Africa. Giovedì, sempre alle 21,15, si parlerà di Americhe e Asia.

 

Gli spuntini

Tutti i giorni dalle 18 alle 24 si potrà cenare o bere una birra grazie al GoGourmet, il truck attrezzato in giardino che offre frittura di pesce, piadine, frutta e bibite.

A Villa Paolina ci sarà anche la Gelateria De’ Coltelli, con sedi a Pisa e Lucca, che proporrà gelati e granite, dalle 19 alle 23.

Sabato 14 alle 18,30 il Bar Galliano di Viareggio offrirà una degustazione gratuita dedicata al budino di riso, anzi, a Sua maestà il budino, eccellenza della pasticceria.

 

La libreria e la farmacia

La libreria La Vela avrà una postazione nella villa (aperta dalle 18 alle 24) dove proporrà libri di viaggio, guide turistiche e i libri degli autori presenti al Festival.

Originalissima poi la proposta di ICare, che aprirà una parafarmacia FarmaCity nell’ambito del Festival: un angolo dove, dalle 18 a mezzanotte, consigliati dai farmacisti, si potranno acquistare medicinali, integratori, creme solari per affrontare il prossimo viaggio.

 

Il mercatino vintage

Villa Paolina ospiterà poi un mercatino vintage, curato da Piero Panattoni, dove si potranno acquistare oggetti da viaggio del passato: mappe antiche, vecchi zaini o bauli, macchine fotografiche e binocoli, abiti e accessori. Il “suq” sarà aperto tutti i giorni dalle 19 alle 23.

 

 

Info

Cosa: Festival del Viaggio
Quando: da mercoledì 11 a domenica 15 settembre 2019
Dove: Villa Paolina, via Machiavelli 2, Viareggio
Ingresso libero
Per le camminate e le visite guidate è obbligatorio prenotare scrivendo a viaggi@festivaldelviaggio.it

 

Foto di Andrea Pistolesi