Vincino: il ricordo del Comune di Forte dei Marmi

Scomparsa del vignettista Vincino: il sindaco Bruno Murzi, l’Amministrazione comunale ed il Comitato Premio Satira Forte dei Marmi ricordano il disegnatore, vincitore di 3 Premi Satira per la sua attività di illustratore satirico

 Il sindaco Bruno Murzi, l’Amministrazione comunale ed il Comitato Premio Satira, nell’esprimere il loro cordoglio per la sua scomparsa, ricordano il vignettista Vincino, al secolo Vincenzo Gallo, venuto a mancare a Roma nella giornata di ieri.

Il disegnatore era particolarmente legato alla cittadina di Forte dei Marmi, proprio per la sua attività lavorativa: illustratore satirico per i quotidiani più famosi e colonna storica del giornale Il male, grazie alla sua penna pungente si era guadagnato la stima e le attenzioni della Giuria del Premio Satira, vedendosi conferito per ben tre volte il premio. Primo successo risalente al 1987, bissato dall’artista nel 1998; il ter è arrivato proprio quest’anno, durante la 46esima edizione del Premio Satira, con la premiazione del libro autobiografico “Mi chiamavano Togliatti”.

Sono molto rammaricato per la scomparsa di Vincino – commenta il sindaco Bruno Murzi – ho avuto modo di conoscerlo di persona lo scorso luglio, in occasione della premiazione del suo libro autobiografico, e di apprezzarne l’ironia e l’acume. Con lui scompare un “disegnatore a difesa”, come amava definirsi, mai contro qualcuno o qualcosa, ma sempre a favore della libertà di pensiero e di espressione”.

Se ne va un grande amico del Premio Satira – dichiara Umberto Donati, presidente del Comitato Premio Satira – Vincino era molto legato alla manifestazione e a Forte dei Marmi, che aveva iniziato a frequentare nel 1976, ancora prima di vincere il premio, in virtù della sua collaborazione con Il Male. Ci mancheranno il suo spirito libero e la sua arguzia”.

 

Ufficio stampa Comune di Forte dei Marmi